ultime news

IMG-20170620-WA0003

Presentata a Milano a Palazzo Marino la prima edizione di Campus Party Italia

Si è tenuta ieri nella suggestiva Sala Orologi di Palazzo Marino la conferenza stampa di Campus Party Italia, l’evento internazionale più grande al mondo sul talento e sull’innovazione.

A valle dell’incontro, ecco alcune delle testimonianze di alcuni dei partner più importanti:

Abbiamo organizzato più di 60 edizioni nel mondo di questo fantastico evento. Siamo particolarmente fieri di portare finalmente Campus Party anche in Italia.

Siamo sicuri che i nostri campuseros trasmetteranno alle istituzioni e alle aziende partner un grande entusiasmo contagiandole con la “voglia di fare” tipica dei ragazzi di questa età.” – ha dichiarato Carlo Cozza, CEO di Campus Party Global – “Un grazie particolare va inoltre alle università e alle communities che hanno creduto da subito nel progetto.

Partecipiamo a Campus Party perché il Gruppo A2A vuole ricoprire un ruolo sempre più importante come open innovator, e tramite A2A Smart City costruire le città del futuro” dichiara Marco Moretti, Presidente di A2A Smart City  Non vediamo l’ora di  presentare la tecnologia reale alla base della nostra infrastruttura: la copertura di Brescia ormai completata, Milano e Bergamo a buon punto, e contatti concreti per la realizzazione in altre 10 importanti città.

A2A è da sempre vicina al mondo dei giovani con diverse iniziative formative, ed è  per questa ulteriore importante ragione che A2A Smart City ha scelto di partecipare a Campus Party: un’iniziativa di rilievo internazionale che arriva per la prima volta in Italia e che ci auguriamo sia la prima fase di un importante percorso sulla open innovation. Si rivolge alle giovani generazioni e agli studenti, ma anche ad aziende e istituzioni, parlando di innovazione e tecnologia, li fa incontrare e fertilizza un processo importantissimo che porterà alla costruzione reale delle digital city.  Abbiamo subito creduto in questo progetto e ci auguriamo sia l’inizio di un percorso assieme. Siamo impazienti di sapere chi si aggiudicherà il nostro “Senseable City Hackathon – Make Sense to Sensors” che premierà l’idea più open ed innovativa: ci impegniamo, offrendo due stage ai giovani, a realizzare l’idea vincitrice. Una execution concreta dell’idea migliore in uno dei settori fra ambiente, territorio, sicurezza, mobilità, turismo, spaziando dalla smart city alla smart land, un’idea a cui noi forniamo lo strumento reale della nostra rete e della nostra tecnologia, chiedendo ai ragazzi di tradurre in idee le proprie ispirazioni e i propri sogni.”

Davide Steffanini, Direttore Generale di Visa in Italia ha commentato: “Considerato il grande dinamismo del segmento in cui Visa opera, siamo costantemente alla ricerca di nuove idee da valorizzare e progetti da sperimentare, e Campus Party Italia è uno dei modi migliori per collaborare con studenti talentuosi e start-up innovative e produrre nuove idee nel settore dei pagamenti. Siamo entusiasti di partecipare alla prima edizione di questo evento a Milano, dedicato ai giovani innovatori, perché possano condividere con noi le loro idee e potenzialmente portare un contributo per risolvere problemi di business di portata globale.”

Commenta il Rettore della Statale Gianluca Vago, intervenuto in rappresentanza della CRUI: “Il modello di gestione della conoscenza basato sull’Open Innovation e sul potenziamento dell’impatto della ricerca sulla società e sull’economia va affermandosi come naturale complemento delle due missioni principali delle università, quelle della ricerca e della formazione. I giovani talenti sono in assoluto il fulcro di questo processo e l’instaurarsi negli atenei di un ambiente stimolante per la creazione e traslazione dell’innovazione costituisce un obiettivo che va favorito e potenziato con ogni impegno possibile in tutta la rete degli atenei italiani.

Anna Frosi, System Engineer del progetto ArgoMoon di Argotec, dice: “Sono elettrizzata all’idea di respirare l’entusiasmo dei ragazzi che parteciperanno al Campus Party. Tutti noi abbiamo bisogno di ispirazione, di esempi. Come per lo studio delle Lettere ciascuno può trovare il suo stile attraverso lo studio degli autori, delle opere e della loro biografia, Campus Party rappresenta, per chi ama le scienze e la tecnologia, il luogo dove incontrare e identificarsi in un modello da perseguire e, perché no, superare. Fin da piccola ho subito l’irresistibile fascino dell’informatica. Trovo abbia un tratto in comune con l’Ingegneria Spaziale: quello di creare qualcosa di intangibile attraverso strumenti terrestri facendo volare l’immaginazione verso mondi paralleli. Immaginate quando l’Informatica si presta allo Spazio…”

 

L’accreditamento come Charity Partner di Campus Party è motivo di grande soddisfazione per la nostra associazione e testimonia la qualità del nostro operato” – afferma Dennis Treu, Presidente di OKAPIA Onlus – “siamo fortemente convinti che le nuove tecnologie possano costituire importanti fattori di accelerazione per accorciare sensibilmente il divario esistente tra i paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo. Per questo motivo” – prosegue Treu – “grazie alla partnership realizzata con Campus Party, inviteremo alla manifestazione le cinque studentesse vincitrici del concorso “Miss Geeks Rwanda – Girls in ICT”, premiate per aver realizzato progetti di innovazione tecnologica in Ruanda, che potranno così vivere questa magnifica esperienza. Le ragazze ingaggiate in gruppi di lavoro e hackathon per produrre un output di valore sociale avranno l’opportunità di confrontarsi con i loro coetanei maturando una significativa esperienza di formazione progettuale con una possibile ricaduta positiva in Ruanda”.

 

Come PwC ha concluso Rodolfo Pesati, HR Director di PwC crediamo nella valenza strategica di Campus Party: questa iniziativa permette da una parte di stimolare i giovani nel definire nuovi modi di fare business e dall’altra alle aziende italiane di essere parte attiva di questo cambiamento in atto”.

Dichiara l’AD di IGPDecaux Fabrizio du Chène de Vère: “Campus Party spinge i migliori giovani talenti di tutto il mondo, e da quest’anno anche d’Italia, a confrontarsi con i problemi reali delle aziende e con le loro esigenze di innovazione per migliorare la loro competitività e la qualità dei servizi. IGPDecaux ha come specifica capacità proprio quella di affrontare in modo innovativo e competitivo la rapida evoluzione che sta vivendo il mercato dei media, valorizzando spazi e servizi pubblici e realizzando una comunicazione esterna a misura delle esigenze dei clienti, utile ai cittadini e di design piacevole. Quando ci è stata presentata la mission di Campus Party, abbiamo subito pensato che fosse perfettamente in sintonia con i nostri obiettivi. Quale miglior occasione di Campus Party per scoprire come i giovani talenti vedono il mondo dell’Out Of Home e quali idee posso nascere dal loro sguardo fresco, creativo ed inedito? Buon lavoro ragazzi!”

 

In questa fase di profonda evoluzione che il sistema sanitario italiano sta affrontando, Chiesi Italia è ancora più impegnata nella ricerca di soluzioni e nella sperimentazioni di metodi alternativi che possano arricchire e rafforzare la nostra spinta innovativa.’ Spiega Gianluigi Pertusi, Business Unit Director di Chiesi Italia – Filiale Italiana del Gruppo Chiesi. ‘ Campus Party si inserisce quindi perfettamente in tale prospettiva, valorizzando la capacità innovativa dei nostri migliori talenti universitari, in un percorso che alimenta al tempo stesso la crescita del sistema Italia.

 

Campus Party Italia si terrà dal 20 al 23 luglio 2017 a Milano Congressi (MiCo). Previsti oltre 2.000 campuseros (così vengono chiamati tutti i partecipanti di Campus Party) alla prima edizione italiana del festival internazionale dedicato a business, coding, creativity, entertainment, technologies, science che per 4 giorni, 24 ore su 24 ospiterà oltre 400 ore di contenuti tra cui CPHack (hackathon e call for ideas in formato Campus Party), speech e workshop con relatori di spicco del panorama nazionale ed internazionale.